Sgombri e piselli al forno,
laxerti co-i poisci

Sgombri e piselli al forno

Gli Sgombri e piselli sono uno dei classici piatti che non mancano mai sulle tavole genovesi e liguri, soprattutto quando sui banchi dei mercati vendono i piselli freschi. Ci sono delle varianti nell’esecuzione della ricetta, ma sono minime: aglio invece della cipolla, salsa di pomodoro o al verde. In verità, sono cotti tradizionalmente in un tegame coperto sul fornello: io ho fuso le due cotture, inizialmente sul gas e poi in forno. Il pomodoro è opzionale:  abitualmente non si mette, infatti io li ho sempre mangiati e cucinati senza, ma al forno mantiene il pesce più morbido e lo consiglio.

Sgombri e piselli sgombri
Lo sgombro, noto anche come maccarello o lacerto (laxerto in genovese), è un pesce molto saporito e dal costo bassissimo; si cucina in umido e alla griglia o barbecue, in quanto un po’ grasso, con l’ aggiunta di limone e vino bianco. E’ adatto alla conservazione sott’olio, come il tonno. 
Appartiene ai pesci azzurri ed è ricco di omega 3, che aiutano a ridurre le concentrazioni di colesterolo nel sangue, preservando il nostro apparato cardiovascolare. È diffuso in tutto il Mediterraneo, nel Mare del Nord e nell’Atlantico settentrionale. Siccome non viene allevato, non contiene residui farmacologici.
Per essere fresco, deve avere le carni sode di un bel colore blu verde argenteo.
È facilmente reperibile in pescheria, per cui può essere cucinato in molti mesi dell’anno. Si può preparare gli sgombri e piselli anche con i legumi surgelati.

Sgombri e piselli con prezzemolo

Ricetta Sgombri e piselli al forno

Ingredienti per tre persone

  • Sgombri, 3
  • Piselli freschi sgusciati (o surgelati), 350 grammi
  • Pelati, una lattina o 300 grammi di pomodori freschi
  • Cipolla, una piccola
  • Prezzemolo, 15 gambi circa
  • Olio extravergine di oliva, q.b.

Procedimento Sgombri e piselli al forno

Tritare grossolanamente la cipolla pulita insieme alle foglioline di prezzemolo. 
Versare in un tegame, meglio se va direttamente in forno, l’olio, i sapori e i pelati spezzettati con la forchetta.
Cuocere per circa cinque minuti e aggiungere i piselli.
Salare, coprire e proseguire la cottura per venti minuti.
Nel frattempo, pulire gli sgombri dalle interiora e sciacquarli abbondantemente. 
Se il tegame non è adatto, trasferire la salsa con i piselli in una pirofila da forno e disporre sopra gli sgombri.
Con l’aiuto di un cucchaio, coprire i pesci con la salsa e i piselli, ripetendo a metà cottura.
Aggiungere pochissima acqua, se asciugano eccessivamente.
Infornare a 200 gradi per circa venti minuti.
Servire direttamente i pesci nel loro tegame.
A Genova si usa attribuire del “laxerto” alle persone un po’ credulone, sciocche … una forma più bonaria dell’abelinou

Sgombri e piselli con tulipani

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>