Lasagne di Halloween con la zucca

Lasagne di Halloween con zucca fetta nel piatto

Le Lasagne di Halloween con la zucca non sono mostruose o sanguinolente: sono semplicemente buonissime, come quasi tutte le lasagne al forno!
Come nasce Halloween? e Jack o’ Lantern? Halloween è diventata una festa anche nostra, anche se non è della nostra tradizione: è dei bambini che vanno nelle case a chiedere “dolcetto o scherzetto”, dei ragazzi che si travestono da mostri e girano per la città e anche degli adulti che preparano cibi a tema. Dopo la ricetta, ho scritto alcune righe sul’origine della festa con alcune curiosità!
La zucca nell’impasto delle lasagne di Halloween, oltre a colorare, contrasta piacevolmente con il sugo speziato! E’ inoltre un modo per far gradire la zucca ai bambini.
Le lasagne al forno sono sempre state il mio primo piatto preferito: immancabili nelle feste di compleanno e onomastico, erano una mezza bomba calorica perchè, come diceva mia mamma, “ti devi sostenere”! Ho ingurgitato più calorie in un anno che in decenni! :D
Ho preferito non aggiungere formaggio sugli strati: sono già saporite così ma, volendo preparare un piatto in stile mia mamma, qualche fetta di un formaggio dolce e delicato ci sta!

Ricetta lasagne di Halloween con la zucca

Lasagne di Halloween Ingredienti dett

Ingredienti

  • Ragù bianco speziato  
  • Una dose di besciamella  

Per le lasagne:

  • Farina, 330 grammi circa
  • Zucca pulita, 150 grammi
  • Uova, 1 intero e 1 tuorlo
  • Olio evo, 1 cucchiaio
  • Sale

Preparare

  • il Ragù speziato, secondo la ricetta indicata qui e
  • la salsa besciamella secondo questa ricetta.

Procedimento lasagne di Halloween con la zucca

Tagliare la zucca a fette grosse e cuocerla in forno a 180° per circa 20 minuti. Farla raffreddare e passarla al passaverdure.
Impastare il passato di zucca con gli altri ingredienti: l’impasto deve risultare sodo, eventualmente aggiungere un poco di farina.
Formare una palla e riporre in frigo per 30 minuti.
Stendere la pasta in una sfoglia sottile e ritagliare delle lasagne che si adattino alla misura del tegame.
Preparare tutti gli ingredienti sul tavolo. Diluire con un po’ di latte la besciamella.

Lasagne di Halloween con zucca fetta e tegame
Preparare gli strati:

  1. sugo
  2. besciamella (uno strato leggero)
  3. lasagne. Dove si sovrappongono, inserire un poco di salsa besciamella.
  4. besciamella.

Continuare fino ad esaurimento degli ingredienti. A piacere cospargere con del formaggio grana grattugiato, per favorire la crosta (io non l’ho messo).
Infornare a 180 gradi per 25 o 30 minuti.
Servire le lasagne di Halloween con la zucca calde.

Lasagne di Halloween con zucca tegame appena cotto


La festa di Halloween è un rito celtico che ha origine in Irlanda. Il termine Halloween, Hallows’Eve in irlandese, è la contrazione di All Hallo’s Eve, la vigilia di Ognissanti. In questo periodo i Celti, popolo di pastori, riportavano le greggi  a valle: la gente si rintanava in casa per molti mesi, riparandosi dal freddo, costruendo utensili, riparando gli attrezzi e la casa e trascorrendo le serate accanto al fuoco.
l primo novembre si festeggiava Samhain, il nuovo anno, data ufficiale della fine dell’estate e inizio della stagione fredda e buia. Lo Samhain, dal gaelico samhuinn, era il festeggiamento per ringraziare gli dei della prosperità ricevuta, per propiziarsi la loro benevolenza e un rito per scacciare i demoni. Ritenevano infatti che in questa notte il mondo dei morti vagasse tra i vivi vagando per i paesi.
I sacerdoti e la popolazione si radunavano nei boschi accendendo fuochi e praticando sacrifici animali. Ritornavano nei villaggi con i volti coperti da maschere e con delle rape svuotate, intagliate con figure di mostri e illuminate all’interno. All’esterno delle case c’erano cibi e latte per rifocillare le anime e ingraziarsele per non ricevere scherzi. Da questa usanza è derivato il “dolcetto o scherzetto”, secondo la filastrocca insegnata ai bambini:
                             Trick or treat, smell my feet, give me something good to eat
Con l’evangelizzazione, Halloween fu soppiantata, ma non cancellata dalle abitudini delle persone, dalla festa di Ognissanti dell’1 novembre, mentre la festa dei defunti fu trasferita al 2 novembre.
Con l’emigrazione degli Irlandesi verso gli Stati Uniti, per una terribile carestia avvenuta tra il 1845 e il 1846, non trovando le rape, intagliarono le zucche, tipica coltivazione americana: la famosissima Jack o’ Lantern.
Narra la leggenda, di origine irlandese, che Jack, un ubriacone, incontrò il diavolo in un pub che gli chiese la sua anima. Jack però, in un ultimo barlume di lucidità, chiese al diavolo di trasformarsi in una moneta in cambio di un’ultima bevuta. Jack infilò il demonio in un borsellino insieme a una croce per impedirgli di fuggire.
Dopo lunghe trattative, si accordarono per la libertà del diavolo, che non si sarebbe preso l’anima di jack per dieci anni. Allo scadere del tempo fissato, Jack imbrogliò nuovamente il demonio chiedendogli di raccogliere per lui una mela. Per non farlo scendere dall’albero, incise una croce sul tronco. Dopo altre lunghe trattative, il diavolo promise che non avrebbe mai più richiesto la sua anima. Jack, persona malvagia, fu un peccatore così grande che, quando giunse il momento, il paradiso lo rifiutò. Anche l’inferno lo ricacciò indietro, secondo l’accordo di anni prima. Il diavolo però, impietosito, gli diede un tizzone ardente perché potesse scaldarsi. Jack lo mise dentro una rapa intagliata e da allora vagò senza tregua con la lanterna accesa.

hdr

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>