Arrosto
al latte

Arrosto al latte Dettaglio fette su piatto con foglie di salvia

L’arrosto al latte è una certezza, sempre. Piace a tutti, anche ai bambini, rimane morbidissimo ed è semplicissimo da preparare. Spesso gli arrosti racchiudono delle sorprese, a volte un po’ stopposi, altre poco teneri o filosi. Questa ricetta me l’ha tramandata mia suocera Alfonsina, e me ne sono innamorata. Con lei ho anche conosciuto la sottopaletta, conosciuta anche come cappello del prete per la particolare forma che ricorda i copricapi dei preti di fine ‘800 o anche arrosto della vena, per la fila di gelatina che la attraversa e la mantiene tenera!
In questo caso preferisco la carne di vitello (uno dei pochi) anche se quella di manzo va benissimo!
Ho realizzato anche una ricetta più aromatica con la lonza di maiale: questa versione è la più cucinata da Luca, in quanto gli consente di preparare un arrosto con pochissima spesa e spesso la offre ai suoi amici a cena!
In entrambi i casi il top è il sughetto che da solo vale tutto l’arrosto al latte! Fino all’ultimo ha l’aspetto e la consistenza di una brodaglia giallo oro (e non scherzo), ma quando inizia a rapprendersi scatta la metamorfosi in un sughetto delizioso: per questo abbondo nel latte…non basta mai!

Arrosto al latte Ingredienti sottopaletta, salvia, aglio e latte

 

Ricetta Arrosto al latte

Ingredienti

  • Sottopaletta, kg. 1,200
  • Latte, ml. 750 circa
  • Aglio, 2/3 spicchi
  • Salvia, 2/3 rametti
  • Olio evo, qb
  • Sale

In una pentola con coperchio, rosolate la carne con olio evo (io lo uso al posto del burro) insieme alla salvia e all’ aglio.
Quando ha assunto un colore uniforme, versare il latte caldo.
Salare e incoperchiare.
Cuocere per circa 1,10 h se di vitello e h. 1,30 se di manzo.
Se, a cottura ultimata, il latte fosse ancora liquido, far asciugare scoperto.
Servire ogni fetta con la cremina del latte.

Note. Consiglio di tagliare l’arrosto al latte quando è tiepido, per non rovinare le fette o tagliarle in modo non uniforme. Versare sopra la salsa al latte: io preferisco lasciarla così, senza passarla al setaccio. Si può accompagnare con un contorno di purè di patate o di carote al burro.
E’ adatto in tutte le occasioni e in tutte le stagioni.

Arrosto al latte fette con bottiglia di latte