TIRAMISU’ ALLE CILIEGIE

Tiramisù alle ciliegie in 3 presentazioni
Sembra che il tiramisù sia uno tra i dolci più apprezzati.
Da Carlo sicuramente, è uno tra i dessert che preferisce; a Luca piace, io un po’ meno … soprattutto a fine di un pranzo, dove l’ effetto mappazza è assicurato.
Lo facciamo quasi sempre in modo tradizionale, con il caffè, non spessissimo (direi che il dolce più presente in casa è la crostata e, per Carlo, la brioche o il dolcino alla mattina da inzuppare nel latte) e, raramente, in grandi quantità … “ehh … il colesterolo … (mah), poi fa male … beh, veramente non devo fare le analisi … (dieta solo prima dei prelievi?), è che poi si mangia (in effetti, se lo preparo, non è per decorazione, no?)”, questi sono i discorsi che accompagnano il tiramisù.
Aggiungo ancora che dura un pranzo o poco più perchè … perchè si sa che il mascarpone è facilmente deperibile, giusto?
Il tiramisù alle ciliegie ha un sapore più fresco, secondo me, anche se sicuramente non più leggero ma, visto che ci sono le ciliegie … 

Ingredienti

Per la crema al mascarpone:

  • Mascarpone, gr. 250
  • Uova, 2
  • Zucchero, gr. 60

Come prima cosa occorre preparare la crema.
Montare gli albumi a neve ferma.
Sbattere a lungo i tuorli con lo zucchero.
Nel frattempo, lavorare il mascarpone con un cucchiaio fino ad ottenere una crema ed unirlo ai tuorli montati finchè non si ottiene una crema liscia.
Riporre subito in frigo.

 

Per la farcia alle ciliegie:

  • Ciliegie, gr. 400 (private del picciolo)
  • Zucchero, gr.120/150 (dipende dalla maturazione delle ciliegie)
  • Cannella, 1/2 cucchiaino in polvere (non uso quella in stecca per evitare di avere i vari pezzetti da raccogliere … )
  • Vino bianco, 1 bicchiere
  • Maraschino, 1 bicchierino
  • Savoiardi, qb
  • Cioccolato fondente

Cuocere le ciliegie con lo zucchero, la cannella e il vino bianco in un pentolino coperto per circa 30′, o fino a quando non sono ben cotte. Non fare asciugare troppo.
Dividere la frutta dal succo e denocciolala (lo so che è noiosissimo … e macchia pure tanto!),
Versare nel succo un bicchierino di maraschino.
Bagnare i savoiardi nel succo di ciliegie e disporli in un contenitore da portata o nelle singole coppette o bicchieri.
Fare sopra uno strato di frutta e coprire con la crema al mascarpone.  
Proseguire eventualmente con un altro strato.
Decorare con il cioccolato tagliato a lamelle.

Versione analcoolica

Sostituire il vino bianco con  l’ acqua ed eliminare il maraschino.
Volendo eliminare la cannella, utilizzare la vaniglia o 1/3 di bustina di vanillina.

Nota sulle presentazione. Come dicevo per l’ insalata russa, preferisco le monoporzioni: hanno un aspetto migliore.
Il tiramisù, a seconda che sia pranzo, buffet o merenda, si presta ad ogni contenitore. Mi piacciono molto anche le miniporzioni per un buffet.

Il mio consiglio: usate il saccapoche, il risultato visivo è nettamente superiore.
Io non l’ ho fatto, ho quasi un idiosincrasia (ovvero impera la goffagine) verso il simpatico utensile e lo evito accuratamente (neanche per le foto del blog …)

Tiramisù alle ciliegie in coppetta per buffet

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>