TORTA CLAUDIA DI AMARETTI

Torta Claudia di amaretti su piatto con decorazione di bacche di rosa
Confesso subito: 1) questa non è una mia ricetta. Consiglio: 2) provatela al più presto perchè vi conquisterà!
Antefatto. In ufficio non sempre festeggiamo i compleanni e, meno che mai, il mio collega che, anzi, in quel giorno, sparisce proprio (nel senso che è in ferie)!
Quest’ anno, sarà per il conto tondo, ma non dico quanti eh?  (dirò solo che è mezzo secolo) e sarà soprattutto per merito di sua moglie, Claudia appunto, ha portato 2 tipi di torta: sì sì, avete capito bene, non 1 ma ben 2!
Che dire … buonissime! Una era al cioccolato (o cacao) mentre l’ altra era questa, agli amaretti.
E’ piaciuta a tutti ed è finita subito, insieme all’altra, ovvio, mica facciamo le preferenze … non sia mai!
Io vi giro la ricetta tale e quale: in alcuni passaggi della lavorazione ho eseguito il mio metodo, ma nulla di particolare. 
Avrei già in mente qualche piccolissima (un’ inezia) variante, ma ora … gustate, gustate! 

 

Ingredienti in tazza da tè in porcellana bianca


Ingredienti

Torta

  • Farina, gr. 300
  • Burro, gr. 100
  • Zucchero, gr. 150
  • Lievito vanigliato, 1 bustina

Ripieno

  • Ricotta, gr. 300
  • Zucchero, gr. 100
  • Uovo, 1
  • Mandorle tritale, gr. 50
  • Amaretti secchi, 1 confezione (gr. 200)

Amaretti pestati nel mortaio

Impasto.
Io procedo come una normale frolla: nel robot inserisco prima la farina con il burro e, quando questi è sminuzzato, aggiungo l’uovo. Infine, zucchero e lievito.
Compatto rapidamente e formo 4 palle uguali, per favorire la seguente lavorazione, e ripongo in frigo per almeno 30′.

Ingredienti del ripieno

Ripieno.
Nel frattempo preparare la farcia.
Sbriciolare gli amaretti.
Impastare tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo: lavorare bene la ricotta con l’ uovo togliendo tutti i grumi. Aggiungere lo zucchero con la farina di mandorle e, in ultimo, gli amaretti.

Torta pronta da cuocere con dettaglio del ripieno

Foderare un tegame con la carta forno (Claudia la imburra e infarina) e, sopra, sbriciolare metà dell’ impasto creando la base.
Versare sopra il ripieno e coprirlo con il resto della pasta sbriciolata.
Cuocere in forno a 180° per 30′ (io ho continuato la cottura per qualche minuto in più).
Spolverizzare di zucchero a velo: ottima in qualunque momento della giornata! :)

Torta Claudia di amaretti in dettaglio in fette sovrapposte